Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Primo accordo nel dialogo di pace tra ELN e governo della Colombia

Quito, 16 feb (Prensa Latina) I negoziatori dell'insorto Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) e del governo della Colombia annunciarono oggi qui un primo accordo nei dialoghi di pace iniziati la settimana scorsa in Ecuador. 

 
Come spiegarono i capi di entrambe le delegazioni, il comandante Pablo Beltran, dell'ELN, e Juan Camilo Restrepo, rappresentante del governo del presidente Juan Manuel Santos, le parti decisero di cominciare a lavorare nella partecipazione della società civile nel processo, e nelle azioni umanitarie. 
 
Per ciò, mirarono, si creeranno due sub-tavoli che lavoreranno simultaneamente in entrambi i temi. 
 
Si abbordò anche l’inizio della gestione per lo sviluppo dell'accordo di Caracas del 30 marzo 2016, relativamente alla conformazione di un gruppo di paesi per l'appoggio e per la cooperazione. 
 
Oltre all'Ecuador, nel cui territorio si sviluppano le conversazioni, la lista di paesi garanti include Brasile, Cile, Cuba, Norvegia e Venezuela, ed inoltre, come ha annunciato Beltran questo giovedì, potrebbero sommarsi anche Germania, Svizzera, Svezia, Olanda ed Italia. 
 
Dopo l'annuncio fatto questo giovedì in questa capitale, Restrepo commentò che questo primo accordo dimostra che il dialogo cominciò su una buona strada. 
 
È qualcosa di molto positivo per un processo di negoziazione ritardò più di due anni per arrivare alla fase pubblica, affermò il funzionario, che anticipò che domani una delle mete del tavolo di negoziazioni che si aprirà è ottenere un cessate il fuoco bilaterale. 
 
Vogliamo continuare ad avanzare in forma graduale verso uno scenario in cui siano date le condizioni per pattuire un cessate il fuoco e delle ostilità con l'ELN, calcò. 
 
Da parte sua, Beltran si congratulò che a dispetto dell'esistenza di differenze antagonistiche, entrambe le parti continuino per trovare una strada. 
 
 
Ig/nm