Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Presentano a Cuba raccolta di testi in omaggio a Miguel Enriquez

L'Avana, 15 mar (Prensa Latina) Una raccolta di testi di autori, nella loro maggioranza cubani, completa oggi l'encomio all'impronta rivoluzionaria del cileno Miguel Enriquez e con lui, a quella delle centinaia di giovani selvaggiamente torturati e scomparsi. 

 
Sotto l'attenzione degli investigatori cubani Rosario Alfonso e Fernando Luis Rojas, il volume “Ahora es tu turno, Miguel” ricostruisce da diverse prospettive gli apporti del medico e segretario generale del Movimento della Sinistra Rivoluzionaria (MIR). 
 
Col concorso dell'Istituto Cubano di Investigazione Culturale Juan Marinello (ICIC), questa edizione rivede le rappresentazioni reali e mentali di Enriquez ed il suo influsso nella rivoluzione in America Latina, il pensiero marxista nella regione ed il processo cileno. 
 
Dalla sede della capitale, Rosario Alfonso spiegò che il libro sorse dal colloquio organizzato nella capitale cubana i giorni 2 e 3 dicembre 2014 in occasione del 40º anniversario della sua morte e che risultò essere inoltre una rivendicazione dalla Rivoluzione Cubana. 
 
Alfonso ha sottolineato a proposito che la raccolta compromette, tanto i giovani che idearono l'omaggio, come quei cubani per i quali l'internazionalismo fu parte della loro vita quotidiana, che amarono Cile ed i suoi rivoluzionari come prolungamento di loro stessi. 
 
Da parte sua, il direttore dell'ICIC, Fernando Martinez Heredia, ricordò i vari momenti nei quali coincise con Enriquez, che l'impressionò in maniera positiva nella sua prima visita in Cile e che catalogò come uno dei più brillanti e capaci intellettuali rivoluzionari della sua epoca. 
 
Oltre a quasi una ventina di saggi, il libro raccoglie parte dei dibattiti del colloquio svoltosi nella capitale cubana, come discorsi e scritti del rivoluzionario cileno, in memoria del quale si nominarono qui una scuola primaria ed un ospedale docente. 
 
Ig/apc