Articles

Cepal: democrazia ambientale può contribuire a prevenire i conflitti

Brasilia, 20 mar (Prensa Latina) L'importante ruolo che, come strumento di prevenzione dei conflitti, può svolgere la democrazia ambientale è stato messo in rilievo oggi da Alicia Barcena, segretaria esecutiva della Commissione Economica per America Latina ed i Caraibi (Cepal), gruppo regionale delle Nazioni Unite.

 
Il Principio 10 della Dichiarazione di Rio sull’Ecosistema e sullo Sviluppo è vincolato alla democrazia per trattarsi dell'accesso all'informazione, la giustizia e la partecipazione nei temi ambientali, segnalò in un messaggio ai partecipanti nella VI Riunione del Comitato di Negoziazione dell'Accordo Regionale sul tema. Barcena ha sottolineato inoltre il carattere di questo principio, nel senso di dare diritto alle persone a comunicarsi, in maniera molto significativa, in decisioni che colpiscono le loro vite, fondamentalmente quelle relazionate con l'uso e con la gestione delle risorse naturali e dell'ecosistema. 
 
In questo modo, ha detto, si apre la possibilità che la società si esprima precocemente su questi temi, in maniera tale che può trasformarsi in uno strumento di prevenzione dei conflitti. Questa -sottolineò - è la chiave. 
 
Riferendosi all'incontro, che comincia oggi e si estenderà fino al giorno 24, la Segretaria Esecutiva della Cepal considerò che risulterà molto importante, dunque, tra le altre cose, permettere di informare i presenti sulle implicazioni finanziarie, amministrative e preventive dell'implementazione dell'accordo che si negozia. 
 
Come parte del programma di questo appuntamento è previsto il lancio online dell'Osservatorio del Principio 10 in America Latina e nei Caraibi. 
 
Mediante questo strumento web si realizzerà un seguito alle leggi, alle politiche, ai trattati ed alla giurisprudenza, che garantiscono che i diritti delle persone all'informazione, alla partecipazione ed alla giustizia in temi ambientali siano applicati completamente. 
 
Ig/mpm