Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Dilma Rousseff nega uso di risorse irregolari nella sua campagna elettorale

Brasilia, 19 apr (Prensa Latina) La presidentessa costituzionale deposta del Brasile, Dilma Rousseff, ratificò oggi che non autorizzò mai l'uso nelle sue campagne elettorali di risorse finanziarie non contabilizzate né non dichiarate agli organi di fiscali competenti, la chiamata ''caja dos''. 

 
Tutti quelli che parteciparono alle istanze di coordinazione dei comizi del 2010 e del 2014 ebbero sempre piena conoscenza di questa determinazione, sottolineò la assesora di stampa di Rousseff in una nota a proposito di dichiarazioni fatte dai pubblicisti João Santana e Monica Moura, entrambi incarcerati nell'operazione Lava Jato. 
 
Il testo aggrega inoltre che le uniche persone autorizzate a riscuotere fondi, in conformità alla legislazione elettorale, furono i tesorieri investiti per queste funzioni e segnala che l'ex mandataria “non ha avuto mai conoscenza che i suoi ordini non fossero rispettati”. 
 
Nelle due elezioni l'orientazione di Dilma fu sempre chiara e diretta affinché si rispettasse la legislazione elettorale in tutti gli atti di campagna, aggrega la nota e rialza l'interesse dell'ex presidentessa perché le investigazioni su questo tema siano condotte in maniera libera ed imparziale, affinché si possa fare giustizia. 
 
Ig/mpm