lunedì 22 Luglio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Si formò la rumba, è arrivato il festival cubano Tata Güines in Memoriam

CUBA-RUMBA-1
L'Avana, 26 giu (Prensa Latina) La rumba non è presente solo a Cuba quando arrivano i festival Tata Güines in Memorian, la cui edizione 2024 inizia oggi, ma si fa sentire in ogni angolo ed in ogni stile musicale.

In un’intervista esclusiva con Prensa Latina, il musicista Arturo Soto Martínez (Tata Güines Jr.), figlio del maestro, ha dichiarato che la rumba abbraccia tutti i generi ed è all’avanguardia in tutte le varianti.
Non è che la nostra rumba abbia o sia contro generi e stili, anzi, è utilizzata in tutte le tendenze attuali come il son ed il jazz; è come una guida a ciò che sta accadendo attualmente, ha detto.
La rumba più pura è negli eventi di oggi ed un esempio di questo sono tutti i festival, in tutto il mondo, non solo a Cuba, ha sottolineato.
Pronunciare questa parola a Cuba significa subito che qualcuno tira fuori un fazzoletto, lo agita in aria, suona con un cajon e subito, si è formata una rumba, ha commentato il musicista, un po’ scherzosamente ma seriamente, riferendosi a questo evento e, in particolare, a suo padre.
Tata Güines Jr. ha affermato che la rumba a Cuba e nei Caraibi è molto ben identificata.
Infatti, al termine della conferenza stampa, organizzata per annunciare l’incontro, i membri del suo gruppo sono usciti sul palco ed hanno iniziato a suonare la batteria ed a cantare.
Questa è la prova che i ritmi cubani, in particolare la rumba (Patrimonio Immateriale dell’Umanità/2016), si ascoltano in ogni metro quadrato dell’isola.
Non a caso, ha aggiunto, quando dal nulla qualcuno prende in mano un oggetto che simula la clave cubana, un altro fa una seconda voce o si mette a suonare un barattolo di metallo od altro, si dice: “si è formata la rumba”, e questo avviene in strada, in una cittadella, perché? Perché siamo a Cuba e perché è un ritmo nato qui e che scorre nelle vene, ha osservato.
Dal 26 al 30 giugno si svolgerà l’evento che, come ogni anno, rende omaggio all’eredità del maestro delle percussioni Tata Güines, così come a tutti i rumberos.
Il quartier generale di questo festival internazionale saranno i Jardines del Mella, spazio emblematico del Vedado de L’Avana, ormai sede fissa della rumba, ma ci sono anche il Paseo del Prado, il Pabellon Cuba e il Callejón de Hamel.
Tata Güines Jr. ha assicurato ai mass media che il suo gruppo difende, e difenderà sempre, l’eredità di suo padre.

Ig/dpm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE