ESCLUSIVO

Honduras e Rafael Correa scuotono il Vertice del SICA

Il Vertice del Sistema di Integrazione Centroamericana (SICA) del dicembre del 2017 in Panama sarà ricordato per mascherare la crisi dell’Honduras in un riferimento vago nella dichiarazione finale e per la presenza dell'ex presidente ecuadoriano Rafael Correa nella sede. 

Decisione di Trump su Gerusalemme, una minaccia contro la pace

La questione se realmente il presidente Donald Trump vuole la pace nel Medio Oriente si analizza dopo la decisione del mandatario di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. 

Sudafrica: comincia un anno di omaggi per il centenario di Nelson Mandela

Sudafrica ha iniziato un anno di omaggi a Nelson Mandela per il suo centenario nel 2018, con appelli per aumentare il lascito di questo straordinario leader rappresentativo della lotta contro l'apartheid e la vittoria della democrazia nel paese. 

Fantasma di Pinochet nelle elezioni presidenziali cilene

Il fantasma del dittatore sanguinante Augusto Pinochet è riapparso dietro le quinte delle elezioni presidenziali in Cile, con dichiarazioni polemiche e fuori luogo di un senatore della destra. 

Stalking sessuale negli USA, per vedere oltre i casi di alto profilo

Lo scandalo di stalking sessuale che ha travolto il produttore cinematografico Harvey Weinstein ha aperto una scatola di Pandora negli Stati Uniti che continua ancora oggi a generare rivelazioni e polemiche ad Hollywood, a Washington ed in altri luoghi del paese. 

Argentina: si castiga duramente il giornalismo critico

Il giornalista argentino Victor Hugo Morales non è già il direttore dei pomeriggi nel C5N. E’ stato licenziato appena il mezzo di comunicazione ha cambiato padrone. Il suo caso, risonante, è uno dei tanti che succedono nel giornalismo critico, una specie in via di estinzione. 

Venezuela: le strade sinuose del dialogo

Il dirigente “chavista” e ministro dell’Educazione, Elias Jaua, ha confermato il compromesso governativo di assistere al tavolo di dialogo convocato in Repubblica Dominicana. 

Moira Millan: la lotta del popolo mapuche può costituire la base per creare un nuovo modello di umanità

“Svegliamoci, svegliamoci umanità già non c’è più tempo. Le nostre coscienze saranno scosse dal fatto di stare solo contemplando l'autodistruzione basata nella depredazione capitalista, razzista e patriarcale”. Berta Caceres 

Ho avuto nella mia vita la fortuna di conoscere donne molto coraggiose, guerriere, impegnate, lottatrici fino al midollo: a Barcellona, poco tempo fa, nel mezzo delle proteste indipendentiste, ho avuto l'orgoglio di condividere con la weychafe (che significa guerriera in mapuche) Moira Millan, coordinatrice del movimento Marcia delle Donne Originarie per il Buen Vivir.

In Colombia, giustizia per la pace intrappolata al Senato

Nonostante l’appello dell'ONU ad accelerare l'approvazione della Giustizia Speciale di Pace (JEP), il Senato della Colombia continua dilatando la sua votazione per l'assenza di quorum per decidere. 

Bloqueo contro Cuba, il mondo ritorna a dire basta

L'Assemblea Generale dell'ONU ha esatto per 26º occasione consecutiva dal 1992 la fine del bloqueo contro Cuba, mediante una risoluzione appoggiata da 191 paesi, che una volta in più hanno lasciato isolati gli Stati Uniti con le loro sanzioni unilaterali.