Articles

Opposizione messicana esige fare chiarezza sulle bustarelle di azienda brasiliana

Messico, 17 ago (Prensa Latina) Partiti dell’opposizione in Messico esigono al governo di esporre i risultati dell'auditing fatto a Petroli Messicani (Pemex) durante l'amministrazione di Emilio Lozoya, implicato oggi in un caso di corruzione da parte dell’azienda brasiliana Odebrecht. 

 
Marko Cortes, coordinatore dei Partiti Azione Nazionale (PAN), accusò l'amministrazione federale di tendere un manto protettivo attorno a Lozoya per evitare che i delitti in cui incorse siano conosciuti dall'opinione pubblica. 
 
Mentre legislatori del Partito della Rivoluzione Democratica (PRD) presentarono davanti alla Procura Specializzata per l'Attenzione dei Delitti Elettorali una denuncia contro Lozoya per presunti atti di corruzione.
 
Beatriz Mojica, segretaria generale del PRD, disse che si deve fare chiarezza sul destino dei 10 milioni di dollari che funzionari dell'azienda brasiliana dicono di avere consegnato a Lozoya dal 2012. 
 
Senatori del PRD affermano che da aprile scorso il governo messicano conosceva il contenuto della denuncia presentata contro l'ex direttore di Pemex. 
 
Inoltre, commentarono che esiste il dubbio fondato che questi fondi si destinarono alla campagna presidenziale di Enrique Peña Nieto ed al Partito Rivoluzionario Istituzionale (PRI). 
 
Ig/rga