Articles

Ambasciatrice cubana all’ONU sottolinea processo di consultazione costituzionale

Nazioni Unite, 4 set (Prensa Latina) La rappresentante permanente di Cuba presso l'ONU, Anayansi Rodriguez, ha sottolineato oggi l'importanza delle consultazioni sul progetto di una nuova Costituzione che guiderà la costruzione nell'Isola di un socialismo prospero e sostenibile. 

 
I cubani sono immersi in un processo di analisi e consulta del progetto di Costituzione, un documento che segnerà i modelli per la continuità della Rivoluzione e di un sistema socialista duraturo, ha segnalato in dichiarazioni a Prensa Latina. 
 
Questo è un documento di avamposto in molti dei suoi precetti ed articolato, perché non solo riconosce il socialismo come il sistema politico e sociale che ha scelto il popolo cubano, ma anche lo perfeziona ed include aspetti di come applicarlo nel futuro, ha affermato. 
 
L'ambasciatrice ha fatto riferimento al riconoscimento di forme differenti di proprietà, ma dando ruolo primordiale alla proprietà sociale sui mezzi di produzione e sottolineando il ruolo che avrebbe il popolo in questo controllo. 
 
In questo senso, ha aggiunto, il progetto della nuova Costituzione rende legali altre forme di proprietà, che apportano anche alla costruzione di un socialismo prospero e sostenibile. 
 
L'articolo 68 è un altro di quelli innovativi, perché parla del matrimonio tra due persone, ha sottolineato l'ambasciatrice, “è un riconoscimento del diritto ad un'unione consensuale, indipendentemente dal sesso dei due coniugi”. 
 
Questo ampio processo di consultazioni ci permette di addurre e prendere decisioni ben pensate, in modo che tutti i cubani possano apportare la loro opinione, ha affermato. 
 
Questa è, in definitiva, la Costituzione della continuità della Rivoluzione, una nella quale partecipano le nuove generazioni di cubani che convivono con la generazione storica della Rivoluzione e che ha avuto una leadership in tutto questo processo, ha risaltato. 
 
A partire dalla Magna Carta, ha precisato, dovranno elaborarsi ed adottarsi altre leggi che permettano la sua implementazione; come consigliava caldamente il Comandante in Capo, Fidel Castro, quando nel 1976 è stata adottata l'attuale Costituzione: “si deve implementare, si deve realizzare ed è importante che così sia”. 
 
Ig/ifb