Articles

Più di 600 mila siriani sono ritornati alle loro case, secondo l'ONU

Nazioni Unite, 11 ago (Prensa Latina) Più di 600 mila siriani ritornarono questo anno alle loro case dopo essersi convertiti in sfollati interni e rifugiati per colpa del conflitto, informò oggi l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM). 

 
Secondo questa agenzia specializzata delle Nazioni Unite, l’84% di queste persone era sfollato dentro il paese levantino, mentre il resto ritornarono alla loro patria provenienti dalla Turchia, Libano, Giordania ed Iraq. 
 
La maggioranza arrivarono dalla Turchia e dalla Giordania, attraverso le zone di Aleppo ed Al Hasakeh, precisò. 
 
Siria soffre dal marzo del 2011 un grave conflitto, motivato dall'interesse dei paesi occidentali e dai suoi alleati regionali di imporle un cambiamento di regime per impadronirsi degli ingenti giacimenti di petrolio, con saldo di centinaia di migliaia di morti e milioni di sfollati. 
 
Negli ultimi mesi, le truppe locali con l'appoggio dell'aviazione russa e delle milizie alleate sono riuscite a propinare importanti colpi ai gruppi terroristici che stanno occupando parti del paese, tra loro l’Isis e l’ex Fronte Al Nusra. 
 
Ig/jlr