Articles

Centinaia di persone reclamano a Buenos Aires per la scomparsa di Santiago Maldonado

Buenos Aires, 11 ago (Prensa Latina) Né la pioggia né il freddo né il grigio che si è posato oggi su Buenos Aires ha ostacolato che centinaia di argentini si unissero nella Plaza de Mayo per esigere l'apparizione con vita di un giovane scomparso da più di una settimana. 

 
Trasportando la foto di Santiago Maldonado, di 28 anni, che risulta scomparso da 10 giorni dopo la repressione da parte di membri della gendarmeria a Cushamen, provincia di Chubut, organizzazioni sociali e dei diritti umani hanno esatto la sua rapida apparizione. 
 
Un grido esteso in una convocazione fatta, tra gli altri, dalle Nonne di Plaza de Mayo, le Madri di Plaza de Mayo Linea Fondatrice, i Parenti degli Scomparsi e Arrestati per Ragioni Politiche e la Lega Argentina per i Diritti dell'Uomo. 
 
Varie collettività politiche e sociali chiedono allo stato di sapere il recapito di Maldonado ed inoltre chiedono la fine della criminalizzazione e della repressione del popolo mapuche. 
 
In un recente comunicato, il gruppo di organizzazioni dei diritti umani ha esatto al ministero di sicurezza, responsabile della gendarmeria, di rendere conto della sua sparizione ed informare al riguardo dando le risposte pertinenti di fronte alla gravità dei fatti. 
 
Fino ad ora continua senza conoscersi cosa sia successo con Maldonado, mentre i suoi parenti chiedono aiuto per ritrovarlo. 
 
Ig/may