Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Finisce a Vallegrande fiera della salute in omaggio al Che Guevara

Vallegrande, Bolivia, 9 ott (Prensa Latina) Un emotivo incontro al quale hanno assistito il presidente boliviano, Evo Morales; il vicepresidente cubano Ramiro Valdes; i quattro figli di Ernesto Che Guevara, e combattenti della guerriglia, ha concluso ieri una fiera della salute realizzata in occasione del 50º anniversario del soggiorno del Che in Bolivia. 

 
Nelle parole di chiusura dell'incontro dedicato al Guerrigliero Eroico, Morales risaltò che la partecipazione dei medici cubani nello sviluppo della salute in Bolivia è imprescindibile. 
 
“Stiamo compiendo il sogno del Che, di Hugo Chavez e del Comandante in Capo, Fidel Castro: l'unità latinoamericana per liberarci dell'imperialismo”, ha affermato. 
 
Come segnalò la ministra di Salute del paese sud-americano, Ariana Campero, le fiere di salute, che si sviluppano con medici boliviani e della Brigata Medica Cubana, sono il migliore omaggio al Guerrigliero Eroico a 50 anni del suo passaggio in questa nazione. 
 
Inoltre, risaltò che nei luoghi dove arrivano queste attenzioni mediche è presente il Che, perché è il suo esempio quello che le guida. 
 
Da parte sua, il rappresentante dell'Organizzazione Panamericana della Salute (OPS/OMS) nella nazione andino-amazzonica, Fernando Leanes, segnalò che in questo paese esiste un modello boliviano-cubano col quale la salute raggiunge i più necessitati. 
 
Inoltre, ringraziò Cuba per appoggiare vari paesi sui temi della salute ed inviare i suoi medici a compiere missioni in qualunque luogo del mondo ed in situazioni estreme come disastri naturali, focolai di colera, etc. 
 
Questo evento di salute, il quarto di un programma di incontri simili realizzati già a La Paz ed in altre località come Samaipata e Gutierrez, luoghi dove passò la guerriglia del Che in Bolivia, sommò in due giorni più di 3200 malati curati, fatto che fa raggiungere il numero di 12000 in tutte queste attività. 
 
Ig/cdg