Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Gli osservatori internazionali arrivano in Venezuela

Caracas, 6 dic (Prensa Latina) Gli osservatori internazionali arrivano oggi in Venezuela per essere accreditati dal Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) per le elezioni comunali che si svilupperanno domenica prossima.


Tra il gruppo degli osservatori si trovano specialisti del Consiglio di Esperti Elettorali dell'America Latina (CEELA), composte da ex presidenti e magistrati di organizzazioni elettorali dell’America Latina. Queste personalità già godono di riconoscimento nella validazione della maggioranza delle 22 elezioni fatte nel paese negli ultimi 18 anni.

Il Regolamento della Legge Organica dei Processi Elettorali sottolinea nel suo articolo 471 che tanto l'osservazione nazionale quanto l’osservazione internazionale elettorale hanno come obbiettivo presenziare, in modo imparziale ed indipendente, lo sviluppo trasparente dei processi elettorali.

Nel frattempo, i candidati per i 335 comuni del paese sono impegnati nelle campagne elettorali, come Willy Casanova, candidato rivoluzionario per l’incarico di sindaco di Maracaibo, nello stato di Zulia, che promette di restituire al popolo di questa regione il suo diritto ad una città pulita, illuminata, sicura ed a lavorare insieme in un unico governo.

Altri come Yolimar Belandria, portabandiera del Partito Socialista Unito del Venezuela e il Grande Polo Patriottico, candidata al municipio Arzobispo Chacon, di Merida, appoggia l’investimento nella viabilità agricola e il rilancio economico, per illustrare come va il polso delle preferenze del popolo.

La fornitura dei servizi pubblici e l'organizzazione del potere popolare per l'esecuzione delle risorse attraverso i consigli comunali, sono inclusi anche nelle previsioni dei candidati.

Così, in questo ambiente, si avvicina l'ora decisiva per scegliere i rappresentanti del governo più vicini al popolo, cioè i sindaci.

Il ministro venezuelano per la Difesa, Vladimir Padrino, ha confermato oggi il dispiegamento di 115.000 militari per garantire la pace nelle elezioni dei sindaci del paese e del nuovo governatore dello stato di Zulia.

Come parte del Piano Repubblica partecipano anche 140.000 membri di organizzazioni di sicurezza cittadina che passeranno all'ordine del Comando Strategico Operativo della Forza Armata Nazionale Bolivariana, ha indicato Padrino da El Paseo de Los Proceres a Caracas.

Ig/omr/lb