Articles

L'esercito siriano espelle l’Isis da sette villaggi a Deir ez-Zor

Damasco, 6 dic (Prensa Latina) L’esercito siriano ed i suoi alleati hanno liberato sette nuovi villaggi dopo pesanti combattimenti contro i terroristi dell’Isis nella provincia nord-orientale di Deir ez-Zor, hanno riportato oggi fonti militari.


Tali risultati sono il frutto delle operazioni anti-terroristiche delle forze castrensi e dei loro alleati sull'asse sud-est della città di Al-Mayadeen e verso Al-Bukamal, all’est di Deir ez-Zor.

Un comandante militare ha dichiarato a Prensa Latina che le unità d'élite delle Forze Tigres dell'Esercito, guidati dal brigadiere Suheil Hassan, avanzano con la determinazione di eliminare quello che resta dei gruppi estremisti.

Tra le demarcazioni liberate c’è Al-Jalaa, considerata il più importante feudo del gruppo estremista dell’Isis, ad est di Deir ez-Zor.

Come risultato di queste azioni armate, le truppe governative hanno distrutto 14 veicoli equipaggiati con mitragliatrici, quattro carri armati da guerra e tre autoblindo.

Dopo il nuovo avanzamento, la distanza si è ridotta a circa 10 chilometri per l’atteso incontro tra queste unità castrensi e le forze che avanzano da Al-Bukamal. Con questa vittoria, entrambi i lati del fiume Eufrate saranno completamente liberati.

Domenica scorsa, comandanti dell'Esercito hanno assicurato che hanno raggiunto il controllo di otto villaggi e numerosi promontori strategici tra le città di Al-Maydeen ed Al-Bukamal.

Ig/omr/obf