Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Domanda marittima si sostenta sulla verità, assicura presidente Morales

La Paz, 10 gen (Prensa Latina) Il presidente Evo Morales ha affermato oggi che la domanda marittima boliviana si sostiene “sulla verità e sulla storia”, ricordando un accordo firmato col Cile il 10 gennaio 1920, con questo proposito. 

 
Cile ha firmato un trattato nel quale compromette il suo maggiore desiderio di promuovere una politica di relazioni autentiche e vicine e giungere ad un accordo per il quale Bolivia possa soddisfare la sua aspirazione di accedere al Pacifico, ha scritto nel suo account in Twitter. 
 
Morales ha ricordato che l'accordo è stato firmato dall'allora ministro cileno Emilio Bello in forma indipendente a quello del 1904, per il quale la nazione andino-amazzonica ha perso il suo accesso all'oceano Pacifico dopo l'invasione del 1879. 
 
Nella chiamata Guerra del Pacifico, Cile ha strappato alla Bolivia 400 chilometri di litorale e 120 mila chilometri quadrati di territori ricchi in minerali. 
 
Nel 2013 La Paz ha presentato una domanda presso la Corte Internazionale di Giustizia (CIJ) affinché Cile negoziasse in buona fede la domanda di un'uscita al mare. 
 
Due anni dopo, la CIJ si è dichiarata competente per risolvere le differenze tra i due paesi. 
 
Ig/lbp