Articles

Un'altra sfida papale: tema mapuche nella visita di Francesco in Cile

Temuco, Cile, 17 gen (Prensa Latina) L'eucaristia che officerà il papa Francesco in questa città del sud del Cile supporrà un'altra sfida per la massima figura del Vaticano, nel suo secondo giorno di attività in questo paese australe. 

 
E’ arrivato a Santiago nella notte del lunedì ed il religioso argentino che ha assunto le redini del vaticano nel 2013 ha dovuto affrontare da allora non poche sfide. La principale fino ad ora, sono stati gli abusi sessuali dei ministri della Chiesa cattolica. 
 
In due discorsi Francesco ha abbordato il tema direttamente, ed inoltre fuori dalla sua agenda e dopo il pranzo, ha conversato ieri con vittime di questi casi in forma privata. 
 
Oggi invece il sommo pontefice dovrà affrontare il tema delicato del popolo mapuche che reclama la devoluzione delle sue terre ancestrali per potere uscire dalla povertà estrema in cui vive. 
 
In realtà, la presidentessa del Cile, Michelle Bachelet, ha approfittato della visita di papa Francesco al Palazzo de La Moneda per ammettere che il suo governo ha fatto alcuni passi intorno al tema mapuche, ma ancora con grandi debiti. 
 
Cinque chiese hanno sofferto incendi nelle ultime ore nella nazione sud-americana e la chiamata Marcia dei Poveri, contrari ai peripli papali per i suoi costi, è stata soffocata duramente dai carabinieri. 
 
L'omelia nell'Aerodromo Maquehue, a tre chilometri di Temuco, capitale dell'esplosiva regione de L'Araucania, sarà il momento di maggiore tensione dentro il programma del papa che ritornerà nel pomeriggio a Santiago. 
 
Forti misure di sicurezza si sommano alla domanda dei leader mapuche di sostenere un incontro con Francesco, una possibilità che non è stata scartata dalle fonti della delegazione del visitante. 
 
Per completare la giornata, il papa Francesco ritornerà a Santiago dove sosterrà un incontro con i giovani nel Santuario Nazionale di Maipù e con accademici e personaggi della cultura nell'Università Cattolica. 
 
Ig/ft