Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

L'Iran denuncerà violazioni statunitensi dell’accordo nucleare

Teheran, 9 mar (Prensa Latina) Il governo iraniano denuncerà le violazioni statunitensi dell'accordo nucleare Teheran-g5+1 durante la riunione dell'Agenzia Internazionale di Energia Atomica (AIEA), prevista per venerdì prossimo a Vienna. 

 
Secondo l'ambasciatore del paese persiano in Regno Unito, Hamid Baeidinejad, citato oggi dai mass media locali, il governo nordamericano non rispetta quanto stipulato nell'accordo multilaterale firmato a luglio del 2015. 
 
Questo trattato tra Iran ed il gruppo 5+1 (Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Russia, Cina più Germania) obbliga il paese persiano a non arricchire uranio oltre al 3,67%, in cambio della soppressione delle sanzioni economiche. 
 
Tuttavia, Washington ed alcuni membri dell'Unione Europea tentano di vincolare l'accordo col programma iraniano di missili balistici, ma non c'è nessuna relazione tra uno e l’altro, ha affermato il diplomatico. 
 
L'Iran esporrà questo problema davanti ai viceministri del sestetto, ha aggiunto Baeidinejad, che si riuniranno a Vienna, sede dell'AIEA, per rivedere l'applicazione dei capitoli dell'accordo multilaterale. 
 
In giorni recenti, il capo dell'organizzazione mondiale atomica, Yurika Amano, ha ricordato che la nazione persiana onora i suoi impegni, dopo 10 ispezioni, una ogni tre mesi. 
 
Secondo il diplomatico iraniano, ci sarà una riunione delle sei potenze a Berlino, previa all'appuntamento austriaco, nella quale, ha precisato, non c'è un programma con negoziazioni sui missili o temi regionali che includano l'Iran. 
 
In questa convocazione ci hanno assicurato, ha aggiunto, che il rappresentante britannico tenterà di convincere gli Stati Uniti affinché continuino a compiere l'accordo. 
 
Ig/arc