Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cuba con notevole sopravvivenza in chirurgie cardiache nei bambini

Santiago di Cuba, 9 mar (Prensa Latina) Con un indice di sopravvivenza superiore al 90%, Cuba ha ottenuto risultati incoraggianti nella chirurgia cardio-pediatrica, a partire dal funzionamento di una rete nazionale di riferimento per i paesi con lo stesso sviluppo. 

 
In dichiarazioni a Prensa Latina, la dottoressa Herminia Palenzuela, specialista del Cardiocentro William Soler, de L'Avana, e coordinatrice di questo sistema, ha puntualizzato che sono più di 10 mila le operazioni chirurgiche realizzate in quell'installazione, importante centro di primo livello nella nazione. 
 
Ha anche fatto riferimento alle migliaia di interventi di cateterismo realizzati durante i 31 anni di questo ospedale, col suo personale qualificato ed un buon equipaggiamento a livello mondiale, grazie alla volontà politica di dare priorità ad un campo tanto sensibile della Medicina. 
 
Fondatrice di questa istituzione, Palenzuela ha affermato che il componente di base di questa nobile attività è la stessa Rete Cardio-Pediatrica Nazionale e l'attenzione primaria di salute, mediante la quale possono essere scoperte in tempo le anomalie congenite e le malattie cardiache. 
 
“Ci deve essere un personale preparato e compromesso che possa diagnosticare, e che nel caso fosse necessario li mandi al William Soler”, ha aggiunto l'esperta, che ha puntualizzato che prima dell'apertura di questo centro non esisteva la chirurgia cardiovascolare per i bambini nel paese ed i malati non avevano nessun futuro. 
Per due giorni si è svolto in questa città la XXX Riunione di questa rete del sistema sanitario cubano, con analisi sul comportamento in vari territori, uno stage di diagnosi prenatale ed aggiornamenti in miocardiopatie e cateterismo. 
 
Ig/mca