Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Decorano a Cuba collaboratore siriano di Prensa Latina

L'Avana, 12 mar (Prensa Latina) L'Unione dei Giornalisti di Cuba (UPEC) ha decorato oggi con la distinzione Felix Elmuza il collaboratore di Prensa Latina in Siria Fady Marouf, in una cerimonia realizzata nel Memorial Josè Martì di questa capitale. 

 
Dopo ricevere l'onorificenza, Marouf ha ringraziato per trovarsi a Cuba, paese che considera la sua seconda patria, ed ha fatto riferimento ai valori ispirati dalla Rivoluzione ai giornalisti, e tra questi, la difesa della verità. 
 
“Vengo dalla Siria, il paese che affronta una guerra terroristica e mediatica senza precedenti nella storia dell'umanità. Gli Stati Uniti ed i governi dei paesi che camminano nella sua orbita hanno usato tutto ciò che è sporco che si può utilizzare contro una nazione, sia politico, mediatico, sociale o religioso, ma hanno fallito!”, ha affermato. 
 
Marouf ha puntualizzato che dal 2011, più di 50 giornalisti siriani sono stati uccisi mentre coprivano le battaglie contro il terrorismo, tuttavia -ha assicurato - “la Rivoluzione cubana ci ha dimostrato che il prezzo della resistenza è minore di quello che costa inginocchiarsi e consegnarsi al nemico”. 
 
Inoltre, ha manifestato la sua ammirazione e rispetto per i giornalisti cubani, specialmente per i corrispondenti di Prensa Latina che sono rimasti in Siria nei momenti più pericolosi e difficili della guerra. 
 
Laureato in un'università cubana, Marouf ha dimostrato col suo atteggiamento e lavoro per 15 anni di essere meritevole di questo riconoscimento, massima onorificenza che consegna l'UPEC nel contesto della giornata per il Giorno della Stampa Cubana, che si celebrerà il prossimo mercoledì. 
 
Nella cerimonia sono anche stati decorati con la distinzione Felix Elmuza giornalisti di stazioni radio, pubblicazioni, case editrici e giornalisti di Cuba; oltre ai lavoratori dell'UPEC. 
 
Ig/clp