Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Singapore ha confermato Kim Jong Un come statista e stratega

Pyongyang, 12 giu (Prensa Latina) Il concluso Vertice di Singapore tra Corea Democratica e gli Stati Uniti conferma oggi che il presidente della Repubblica Popolare Democratica della Corea, RPDC, Kim Jong Un è un abile statista.  

 
Nel hotel Sentosa è rimasto chiaro che il leader della RPDC è focalizzato in una visione del futuro del suo popolo, a favore della pace mondiale, della riunificazione di tutta la penisola della Corea e possiede la grandezza per ottenere importanti accordi regionali e globali. 
 
Un uomo di stato diventa statista quando comincia a pensare alle prossime generazioni e realizza azioni contundenti in questo senso, diceva l'ex primo ministro britannico Winston Churchill. 
 
Singapore ha fortificato internazionalmente Kim come stratega perché ha ottenuto il suo obiettivo di sedersi ad un tavolo di negoziazioni con il presidente statunitense Donald Trump. 
 
Tale evento raggiunge maggiore rilievo in un contesto nel quale gli USA sono isolati dai loro principali soci europei ed anche dal loro vicino settentrionale, Canada, dovuto a quanto accaduto alcuni giorni fa in Quebec, al termine del Vertice del denominato gruppo G-7. 
 
Durante il suo cammino verso la pace, la RPDC ha ricevuto un forte appoggio della Repubblica Popolare della Cina, quando il presidente, Xi Jinping, ha ceduto il suo aeroplano presidenziale affinché Kim viaggiasse a Singapore. 
 
Ed anche dalla Russia non si sono fatti aspettare i consensi, dove il mandatario, Vladimir Putin, ha invitato Kim ad un incontro, che potrebbe essere così presto, che magari vedranno insieme domenica 15 luglio, alle 17:00 ore, la fine del Mondiale di Calcio, nello stadio sportivo del Complesso Olimpico Luzhnikì, di Mosca. 
 
Ig/bjm