Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Governo saharawi esige processo di mediazione indicato dall'ONU

Algeri, 9 ago (Prensa Latina) Il governo della Repubblica Araba Saharawi Democratica (RASD) ha confermato la sua accettazione di un dialogo di pace col Marocco, portato di nuovo alla luce dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU, ha informato oggi una fonte saharawi. 

 
La dichiarazione del Fronte Polisario risponde alle dichiarazioni dell'Inviato dell'ONU nella regione, Horst Koehler, che ha informato sui suoi sforzi per ricominciare le negoziazioni dirette tra saharawi e marocchini. 
 
Köhler ha illustrato con dettagli al Consiglio di Sicurezza la sua recente visita al Sahara Occidentale e le misure che prevede adottare, per questo che il Fronte Polisario reitera il suo compromesso di cooperare pienamente e si mostra disposto a partecipare al processo di negoziazione, segnala il comunicato. 
 
Secondo il testo, il governo saharawi riconosce gli sforzi dell'Inviato Speciale, che appena dopo aver assunto l’incarico, ha fatto pressioni sui membri del Consiglio di Sicurezza, affinché compiano con la loro responsabilità di conformità ai principi ed ai propositi della Carta di quell'organizzazione. 
 
Secondo la nota, il popolo saharawi, che soffre gli orrori dell'occupazione, ha aspettato troppo tempo per esercitare il suo diritto inalienabile all'autodeterminazione ed all'indipendenza, “e per questo, è preparato per sedersi al tavolo delle negoziazioni ed ottenere una soluzione giusta, pacifica e duratura del conflitto”. 
 
Ig/apb