Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cancelliere siriano riceve inviato speciale delle Nazioni Unite

Damasco, 24 ott (Prensa Latina) Il cancelliere siriano, Walid Al Moallem, ha ricevuto l'inviato speciale delle Nazioni Unite, Staffan De Mistura e gli ha ricordato che la costituzione nazionale sarà decisa dal suo stesso popolo. 

 
In questo senso, l'anche vicepresidente di Siria, ha precisato che Damasco appoggia gli sforzi per una soluzione politica alla crisi, ed ha indicato che considera in maniera positiva i risultati della Conferenza del Dialogo Nazionale sulla Siria a Sochi, ed il processo di formazione di una commissione per discutere la Costituzione attuale. 
 
“Questi temi”, ha sottolineato Al Moallem, “sono stati analizzati durante l'ultima riunione che ho sostenuto col Segretario Generale dell'ONU, Antonio Guterres, al margine dell'Assemblea Generale dell'organismo a New York”. 
 
Ha affermato inoltre che l'inizio del lavoro della menzionata commissione deve prendere in considerazione il principio stabilito nella Carta delle Nazioni Unite, il Diritto Internazionale e le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza riferite a Siria, che enfatizzano la necessità di impegnarsi con la sovranità, l’indipendenza e l'integrità del suo popolo e territorio. 
 
“Il popolo siriano ha il diritto esclusivo di determinare il futuro del suo paese e, pertanto, tutto questo processo deve essere diretto dai siriani, considerando che la Costituzione è un tema puramente sovrano che lo decide il popolo stesso senza nessuna ingerenza straniera che cerca di imporre la sua volontà al popolo”, ha messo in chiaro Al-Moallem. 
 
A sua volta, l'inviato speciale dell'ONU ha offerto una spiegazione sulle sue recenti riunioni ed attività dirette ad attivare il processo politico e la formazione di questa commissione per discutere la Costituzione. 
 
 
Ig/pgh