Articles

Zona di sviluppo del Mariel a Cuba focalizzata nel captare investimenti

La Zona Speciale di Sviluppo del Mariel (ZEDM), con un crescente interesse tra gli imprenditori stranieri, comincia l'anno 2019 focalizzata nel mantenere il ritmo nella ricezione degli investimenti. 

 
Considerata un'importante zona economica cubana, la ZEDM cerca di continuare a sviluppare l'infrastruttura ed i servizi per l'incorporazione di nuovi utenti e concessionari, riferisce un’informazione divulgata nel suo sito web e condivisa nella sua pagina della rete sociale Facebook. 
 
Con l'entrata nelle operazioni di commercio della sfera produttiva, si somma la sfida di consolidare incatenamenti produttivi con aziende nazionali, per ottenere una maggiore integrazione con l'economia del paese, aggiunge la notizia. 
 
La Zona conta con 43 accordi economici approvati, dei quali 17 sono attivi e due hanno l’autorizzazione per iniziare le loro operazioni. 
 
L'anno scorso, quando ha compiuto cinque anni dalla sua creazione, la ZEDM ha ricevuto un aumento qualitativo nel ricevimento degli investimenti, secondo l'informazione divulgata. 
 
I 10  promossi nel 2018 posseggono alcune diversità nelle modalità di investimento, nei paesi di provenienza e nei settori a cui appartengono. Le industrie principali continuano a consolidarsi, e si sono concretati alcuni progetti di alta importanza per il paese, in quanto alle tecnologie utilizzate ed alla sostituzione di importazioni. 
 
Tra i negozi sanciti risalta l'approvazione della prima concessione amministrativa per lo sviluppo di una zona industriale, con un'area di 156 ettari, fatto che favorirà l'attrazione dei contratti di commercio. 
 
Lo sviluppo dell'infrastruttura e l'incorporazione di nuovi servizi nel Settore A, secondo il Piano di Ordinamento Territoriale ed Urbano, è  anche stata una priorità durante il 2018. 
 
In parallelo allo stabilimento dei negozi, hanno lavorato nella preparazione degli appezzamenti e nella già inaugurata Stazione Multimodale di Angosta, come nello sviluppo di strade, impianti di trattamento dei residui e reti sotterranee dell’acquedotto, della fognatura, dell’elettricità, dell’illuminazione pubblica, e delle connessioni telefoniche e di internet, ha dettagliato la notizia. 
 
In questo senso, sottolineano gli investimenti apportati da ETECSA, l'Azienda delle Telecomunicazioni di Cuba, per la disponibilità di tecnologia 4G per la connessione ad internet nei cellulari. 
 
Inoltre, il Sistema di Sportello Unico si perfeziona nella facilitazione di pratiche, il sollecito e lo svolgimento della procedura per ottenere le licenze, permessi ed autorizzazioni e la spedizione delle merci. 
 
Situata a circa 45 chilometri ad ovest di questa capitale, la ZEDM è stata al centro dell'attenzione degli uomini d'affari che hanno partecipato nel novembre scorso nella 36º edizione della Fiera Internazionale de L'Avana (Fihav 2018). 
 
Durante un forum di investimenti, che ha avuto luogo come parte di Fihav, imprenditori stranieri hanno assicurato che eseguono promettenti negozi a Cuba, situati nella Zona, per le sue leggi vantaggiose ed incentivi fiscali, che facilitano l'accesso al mercato interno ed alle esportazioni. 
 
“Benché ancora non si sia sviluppato come ne abbiamo bisogno, l'investimento straniero a Cuba cresce nonostante il bloqueo economico, commerciale e finanziario. Il nostro modello di sviluppo socialista si trasforma, e perciò il governo difende ed include le relazioni economiche straniere”, ha affermato durante la Feria Rodrigo Malmierca, ministro cubano del Commercio Estero e dell'Investimento Straniero. 
 
Masiel Fernandez Bolaños, giornalista di Prensa Latina