Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cuba respinge tentativo negli USA di riattivare il furto dei cervelli

L'Avana, 11 gen (Prensa Latina) Il direttore per gli Stati Uniti della Cancelleria cubana, Carlos Fernandez de Cossio, ha respinto oggi l'introduzione nel Congresso nordamericano di un ricorso per riattivare un programma diretto al furto di cervelli contro i medici dell'isola. 

 
Il funzionario ha reagito nel suo account della rete sociale Twitter all'iniziativa presentata ieri nel Campidoglio dai senatori Robert Menendez (democratico per New Jersey) e Marco Rubio (repubblicano per Florida) che accumulano un ampio record di campagne ed azioni anti-cubane. 
 
“Il risentimento impotente contro Cuba non ha limiti. Incapaci di ostacolare il riconosciuto sviluppo professionale a livello umano, la qualità del baseball ed il potenziale investimento. Bob Menendez e Marco Rubio vogliono restaurare il programma di furto di cervelli contro i medici cubani”, ha denunciato Fernandez de Cossio. 
 
I senatori statunitensi cercano di ristabilire il programma destinato ad incentivare l'abbandono delle missioni da parte dei medici cubani che collaborano in paesi terzi. 
 
Il piano contro l'isola, chiamato Programma di Parole per Medici Cubani Professionisti, è stato vigente dal 2006 a 2017, quando è stato abrogato per l’allora presidente Barack Obama, in mezzo al processo di avvicinamento tra i due paesi. 
 
Ig/wmr