Articles

Cuba garantisce educazione inclusiva e di qualità, afferma Diaz-Canel

L'Avana, 8 feb (Prensa Latina) Cuba garantisce un'educazione inclusiva, equa e di qualità, ha affermato il presidente Miguel Diaz-Canel chiudendo il XVI Congresso Internazionale Pedagogia 2019 nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana. 

 
Diaz-Canel ha affermato che l'isola caraibica non può essere ignorata quando si parla di educazione, ed in questo senso ha ricordato la campagna di alfabetizzazione ed i corsi di superamento che sono seguiti per elevare i livelli di istruzione del paese. 
 
Appena due anni dopo il trionfo della Rivoluzione il 1º gennaio 1959, Cuba si è dichiarata territorio libero dall’analfabetismo, ha ricordato il capo di Stato davanti ai delegati dell'America Latina, dell’Asia, dell’Europa, dell’Africa e degli Stati Uniti. 
 
Diaz-Canel ha rettificato la responsabilità dello Stato col carattere gratuito dell'educazione, uno dei settori con priorità con quello della salute, per considerarli diritti fondamentali. 
 
La nuova Costituzione rinforza tutto ciò, ha aggiunto il mandatario manifestando la sua fiducia che il prossimo 24 febbraio la Magna Carta approvata dall'Assemblea Nazionale sarà ratificata dal referendum popolare. 
 
Ha anche sottolineato la validità del lascito del leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro (1926-2016) per essere uno dei propulsori dello sviluppo dell'educazione nel paese caraibico. 
 
Riferendosi all'importanza di Pedagogia, ha detto che l’incontro illustra le migliori esperienze con rispetto alla diversità ed all’identità di ogni nazione, in materia educativa. 
 
Pedagogia è l'evento scientifico più importante del magistero cubano e costituisce una fonte inesauribile di solidarietà tra i nostri paesi. Pedagogia è la voce dei riconoscenti all'educazione, ha concluso il presidente. 
 
 
Ig/clp