Articles

Forza Armata Venezuelana è disposta a difendere la dignità contro gli USA

Caracas, 19 feb (Prensa Latina) Il ministro di Difesa del Venezuela, Vladimir Padrino, ha affermato che la Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB) è disposta a difendere la dignità nazionale e non accetterà mai ordini da potenze straniere. 

 
Dalla sede del Ministero della Difesa, Padrino ha letto un comunicato dove ratifica il rifiuto della FANB al tentativo di golpe di Stato forgiato contro il presidente costituzionale, Nicolas Maduro. 
 
Inoltre, ha denunciato come la Casa Bianca e l'opposizione vogliono forzare i militari venezuelani affinché tradiscano il presidente venezuelano legittimo. 
 
“Le differenze politiche all’interno del Venezuela devono essere risolte mediante i meccanismi stabiliti nella Costituzione, ed in nessun caso con il cammino della forza”, afferma il testo. 
 
Davanti alle nuove dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il titolare delle forze castrensi ha respinto come Washington pretende riconoscere il progetto socialista come un nemico, e come vorrebbe obbligare il mondo a pensare come lui. 
 
Padrino ha qualificato le parole di Trump come un atto di estrema superbia e terribile insensatezza, evidenziando uno smisurato affanno per intervenire militarmente nella nazione sud-americana. 
 
“In tale senso è imperativo reiterare davanti al mondo che siamo in presenza di un aumento della violenza col metodo della guerra ibrida, per asfissiare l'economia imponendo un blocco economico e finanziario, col quale si persegue generare ingovernabilità, caos ed anarchia”, ha condannato il ministro. 
 
Inoltre, Padrino ha manifestato che risulta insolito come le autorità statunitensi violano le norme elementari del diritto internazionale, e con ciò aspirano impartire ordini ai militari venezuelani, promuovendo un confronto interno e la mancanza di rispetto alla Costituzione. 
 
Su questo tema, il militare ha assicurato che il capo della Casa Bianca ignora eminentemente il carattere bolivariano, antimperialista e competente della FANB, ed ha ricordato che da varie decadi il componente armato è garante della democrazia, ed è strettamente dedicato alla Magna Carta ed alle leggi della Repubblica. 
 
“La FANB non accetterà mai gli ordini di nessun governo o di una potenza straniera, né di autorità alcuna che non provenga dalla decisione sovrana del popolo, e rimarrà pronta ed allerta alle frontiere, come l'ha ordinato il nostro comandante in capo, per evitare qualunque violazione dell'integrità nazionale”, sottolinea il documento. 
 
Padrino ha affermato che “le minacce, il ricatto e la coercizione, non frammenteranno la nostra unità e la nostra forza morale, perché non siamo mercenari che si vendono al migliore offerente; siamo i degni eredi di Simon Bolivar, Ezequiel Zamora e Hugo Chavez”. 
 
Ig/odf