Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cancelliere cubano risponde alle accuse del sottosegretario statunitense

L'Avana, 12 mar (Prensa Latina) Il cancelliere di Cuba, Bruno Rodriguez, ha respinto i pronunciamenti del segretario nordamericano di Stato, Mike Pompeo, che ha accusato l'isola di essere “il vero potere imperialista in Venezuela”. 

 
“Il sottosegretario degli Stati Uniti è un ridicolo dicendo che Cuba è il vero potere imperialista in Venezuela. Il suo governo l’ha saccheggiato per due secoli, ha organizzato il golpe di Stato del 2002, l'attacco petroliero nel 2003, ha costruito l'auto-nominato presidente interino Juan Guaidò e celebra il golpe elettrico”, ha scritto nel suo account di Twitter @BrunoRguezP. 
 
Ieri, Pompeo ha offerto una conferenza stampa a Washington, dove ha accusato Cuba e Russia di svolgere un ruolo chiave per distruggere la democrazia nella nazione sud-americana. 
 
“Nessun paese ha fatto più di Cuba per provocare tanta miseria in Venezuela”, ha affermato l'alto funzionario davanti ai giornalisti. 
 
In precedenza, Rodriguez ha denunciato in Twitter “la tendenza alle menzogne senza limite né freno del governo degli Stati Uniti” ed ha sottolineato la sua pericolosa conseguenza; inoltre ha reiterato che Cuba non è mai intervenuta nei temi interni del Venezuela. 
 
Cuba non interviene nei temi interni del Venezuela, come Venezuela non interviene in quelli di Cuba. È completamente falso che Cuba stia partecipando in operazioni della Forza Armata Nazionale Bolivariana o in quelle dei servizi di Sicurezza. È una calunnia del governo degli Stati Uniti con fini politici aggressivi, ha concluso. 
 
Ig/clp