Articles

Sottolineano gli sviluppi nelle conversazioni dell'inviato dell'ONU in Siria

Damasco, 10 lug (Prensa Latina) L'inviato speciale delle Nazioni Unite per Siria, Geir Pedersen, ha annunciato in questa capitale uno “sviluppo significativo” nelle sue conversazioni con importanti funzionari siriani sulla formazione di una commissione costituente ed i meccanismi del suo lavoro. 

 
“Le conversazioni sono state positive ed abbiamo ottenuto un gran avanzamento, ma rimangono ancora molti temi da esaminare”, ha detto Pedersen in dichiarazioni alla stampa dopo la sua riunione nella sede della cancelleria siriana col ministro degli Esteri e degli Espatriati, Walid al-Moallem. 
 
Come riporta una nota di stampa citata dall'agenzia ufficiale Sana, la parte siriana ha annunciato che le conversazioni si sono concluse in un ambiente positivo e costruttivo, ed entrambe le parti stanno per raggiungere un accordo relativo sulla Commissione Costituzionale. 
 
Tutti sono d’accordo sul fatto che il processo costituzionale è un tema puramente siriano ed il popolo di questo paese è l’unico che ha il diritto esclusivo di dirigere il processo e determinare il suo futuro senza interventi stranieri”, ha aggiunto la nota. 
 
L'inviato dell'ONU è arrivato martedì alla capitale Damasco in una visita di tre giorni. 
 
In settembre del 2018, i presidenti della Russia e della Turchia hanno firmato a Sochi un memorandum per risolvere la situazione nella provincia siriana di Idleb, dove sono ubicati i terroristi sconfitti che si rifiutano di deporre le armi. 
 
Ig/fm