Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cuba denuncia a Roma impatto del bloqueo degli USA

Roma, 8 nov (Prensa Latina) Il Rappresentante Permanente di Cuba presso gli organismi delle Nazioni Unite, Josè Carlos Rodriguez, ha denunciato le conseguenze del bloqueo statunitense contro il suo paese che impediscono la riduzione graduale degli idrofluorocarburi  (HFC). 

 
Intervenendo nella 31º riunione delle Parti del Protocollo di Montreal, conclusa dopo cinque giorni di sessioni nella sede della FAO, il diplomatico ha fatto riferimento al bloqueo come ad un ostacolo per accedere a finanziamenti esteri e tecnologie per avanzare nel risultato delle mete esposte nell'Emendamento di Kigali. 
 
Questa modificazione del Protocollo di Montreal è entrata in vigore il 1º gennaio di quest’anno col proposito di ridurre più dell’80% la produzione ed il consumo dei HFC nei prossimi 30 anni ed evitare fino a 0,4 gradi centigradi di riscaldamento globale per la fine di questo secolo. 
 
Rodriguez ha detto che il bloqueo economico, commerciale e finanziario, condannato ieri da un’opprimente maggioranza e per 28º occasione consecutiva nell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, è “il più pesante ostacolo agli sforzi del mio paese per fomentare lo sviluppo sostenibile, inclusivo e democratico”. 
 
Ha reiterato, nonostante, la volontà del governo cubano di affrontare le sfide del cambiamento climatico e contribuire, “nell'ambito del nostro territorio ed a livello internazionale, ai propositi definiti nel Protocollo di Montreal e l'Emendamento di Kigali,nonostante tutte le carenze o gli ostacoli che si possano interporre”. 
 
Per Cuba, ha sottolineato l'anche ambasciatore in Italia, si tratta di un obbligo etico, della responsabilità di una nazione cosciente che tutti dobbiamo contribuire alla sostenibilità della natura nella quale oggi cresce l'umanità. 
 
In tale senso, ha risaltato che la nuova Costituzione cubana, promossa nel febbraio scorso, consacra la protezione e conservazione dell'ecosistema ed il confronto al cambiamento climatico come condizione fondamentale dello sviluppo. 
 
Rodriguez ha considerato imprescindibile calcolare l'impatto economico che rappresenta l'assumere gli impegni impliciti nell'esecuzione delle nuove tecnologie, poiché non coincide sempre l'assistenza tecnica col suo corrispondente finanziamento e disponibilità di uso. 
 
Al rispetto, l'ambasciatore ha reclamato un'attenzione speciale per i paesi di consumo basso e molto basso. 
 
Ig/fgg