Articles

Ricostruiscono cattedrale di Aleppo distrutta nella guerra in Siria

Damasco, 9 dic (Prensa Latina) Dopo aver terminato la sua ricostruzione dovuta ai danni causati dagli attacchi terroristici, l'emblematica cattedrale armeno-cattolica è stata riaperta oggi nella città vecchia di Aleppo, a 350 km al nord di questa capitale. 

 
La chiesa costruita nel 1840 nel mercato al-Telal è stata distrutta parzialmente dai bombardamenti perpetrati dai gruppi terroristici, che hanno occupato parti di questa città tra gli anni 2013 e 2016. 

“Le opere di ricostruzione sono durate un anno e la ricostruzione in sé stessa costituisce un messaggio che il popolo siriano non si arrende davanti al terrorismo e che le forze del male dell’Occidente non potranno piegare la nostra volontà alla vita”, ha detto Butros Merayati, l'arcivescovo degli armeno-cattolici. 
 
Nell'atto di riapertura della chiesa era presente il gran muftì di questa nazione, Ahmed Bader Eddin Hassoun, che ha denunciato la distruzione che hanno perpetrato i terroristi ed i loro patrocinatori regionali ed occidentali contro le moschee, le chiese, le fabbriche e le case. 
 
“Stiamo affrontando la morte e la distruzione che hanno voluto seminare, diffondendo amore e pace”, ha detto la massima autorità religiosa del paese. 

I quartieri della città di Aleppo sono stati liberati dal terrorismo dall'esercito siriano in dicembre del 2016 e da quella data, le autorità governative lavorano per ricostruire e restituire lo splendore alla capitale industriale e commerciale di Siria. 
 
Ig/fm