Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Brasile è governato da un pazzo, afferma Chico Buarque

Brasilia, 31 gen (Prensa Latina) Il riconosciuto scrittore, cantante e compositore Chico Buarque ha affermato che Brasile è governato oggi da un pazzo, in un video inviato alla giovane cineasta Petra Costa, direttrice del documentale “Democracia en Vertigo”, nominato all'Oscar. 

 
Nel video, Buarque, di 75 anni, afferma che le scene del film dimostrano come quelli che hanno preparato la caduta dell'allora presidentessa Dilma Rousseff nel 2016 hanno dato l'impressione che “stavano giocando con la democrazia”. 
 
Assicura che i golpisti “non sapevano come aspettare altri quattro anni, quando forse avrebbero potuto stabilire un governo liberale e conservatore... Ed il risultato è lì. Oggi abbiamo un paese governato da un pazzo”. 
 
Per l'autore di “O que serà”, il documentario, “oltre ai suoi meriti cinematografici, che sono molti, ha un gran valore storico”. 
 
Reitera che Costa ha saputo captare con sensibilità, i retroscena della politica, soprattutto a partire dal 2014, quando i perdenti non hanno accettato il risultato delle inchieste ed hanno incominciato a complottare, con l'appoggio di gran parte della élite politica, i grandi mezzi di comunicazione, e con la compiacenza della giustizia, contro il Governo di Rousseff. 
 
Nel documentario, la direttrice brasiliana ritrae il processo che ha espulso Rousseff dalla presidenza, da un punto di vista personale, mescolando la sua storia familiare con la traiettoria politica nazionale. 
 
Per questa opera, Costa ha incluso immagini del Brasile in questo secolo, specialmente dei governi del Partito dei Lavoratori (PT). 
 
Ha aggiunto riprese delle mobilitazioni della destra nel 2015-2016, che sono sfociate nel golpe parlamentare giudiziario contro Rousseff, che ha interrotto dopo tre mandati successivi l’amministrazione del PT. 
 
Ig/ocs