Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Maduro appoggia la manifestazione in solidarietà con linea aerea del Venezuela

Caracas, 10 feb (Prensa Latina) Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha appoggiato la manifestazione convocata da organizzazioni politiche, sociali e sindacali in solidarietà con la linea aerea nazionale Conviasa. 

 
“Mi congratulo per la solidarietà delle organizzazioni sindacali, il popolo lavoratore, il Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), ed il potere popolare che hanno manifestato il loro rifiuto all'arbitraria, illegale ed ossessiva aggressione imperiale contro la nostra linea aerea di bandiera Conviasa”, ha scritto il mandatario nella rete sociale Twitter. 
 
Convocata dalla direzione nazionale del PSUV, la manifestazione è partita dalla centrica Piazza Carabobo ed è arrivata fino al Palazzo di Miraflores (sede del governo), a Caracas, come dimostrazione di appoggio davanti alle misure coercitive implementate dagli Stati Uniti contro la compagnia aerea. 
 
La concentrazione si è diretta alla Procura Generale della Repubblica, col fine di denunciare i settori interventisti dell'opposizione venezuelana -diretti dal deputato Juan Guaidò - che promuovono aggressioni contro lo Stato venezuelano. 
 
Venerdì scorso l'Ufficio di Controllo degli Attivi Stranieri del Dipartimento di Stato statunitense ha annunciato azioni coercitive contro 40 aeronavi di Conviasa, aeroplani civili e commerciali modello Embraer E-Jets, Boeing 737, Cessna 208 Caravan ed Airbus A319. 
 
Come giustificazione per la misura, il governo statunitense ha affermato che il presidente Nicolas Maduro utilizza la linea aerea per promuovere la sua propria agenda politica, compreso il trasferimento di funzionari a paesi come la Repubblica Popolare Democratica della Corea, Cuba ed Iran. 
 
Venezuela ha respinto in un comunicato il nuovo assalto dell'amministrazione statunitense di Donald Trump contro il popolo venezuelano, le sue istituzioni democratiche e le sue aziende statali. 
 
“Oltre alle operazioni commerciali dell'azienda, questa obbrobriosa misura pretende colpire le politiche umanitarie che svolge il governo bolivariano”, ha sottolineato il testo in riferimento al progetto “Ritorno alla Patria”, che appoggia il ritorno di emigranti venezuelani in situazione di vulnerabilità nel continente. 
 
Inoltre, ha menzionato la Missione Miracolo, programma medico destinato al trasferimento di pazienti per realizzare visite mediche, operazioni oftalmologiche e controlli del trattamento medico. 
 
Il vicepresidente di Economia, Tareck El Aissami, ha assicurato che la compagnia compierà i suoi impegni con i suoi clienti e si manterrà come la linea aerea bandiera di pace per la nazione bolivariana. 
 
Ig/wup