Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Presentano a Cuba numero 141 della Rivista Vietnam

L'Avana, 12 feb (Prensa Latina) La rivista arriva a 150 paesi, ha una circolazione di 300 mila esemplari, 68 pagine ed una periodicità mensile, la Rivista Vietnam costituisce oggi una proposta di eccellenza per conoscere la nazione indocinese. 

 
Come parte degli incontri della 29º Fiera Internazionale del Libro, dedicata in questa edizione al paese asiatico, ha avuto luogo la presentazione del numero 141 di questa pubblicazione, che costituisce l'organo di diffusione all'estero del Governo del Vietnam. 
 
Come ha sottolineato Mariela Perez Valenzuela, moderatrice di questa consegna fatta dalla Vicepresidenza Editoriale di Prensa Latina: l'edizione in spagnolo è cominciata nel 1996 come parte dell'accordo di collaborazione esistente tra Cuba e l'agenzia di Notizie del Vietnam (VNA). 
 
Perez Valenzuela ha segnalato che questo numero della rivista, propone un avvicinamento ad un ospedale di campagna in Sudan del Sud nel contesto delle operazioni di pace dell'ONU, un materiale sulla costruzione di nuove zone rurali per spingere lo sviluppo sostenibile, ed un'intervista ad un esperto in riabilitazione che lavora con la selezione nazionale di calcio. 
 
Sorta come una via per diffondere in America Latina e Spagna, la realtà della nazione indocinese, la rivista aveva all’inizio 52 pagine ed una frequenza bimestrale, con un profilo tematico vario, che si mantiene attualmente, proponendo testi su temi politici, economici, storici, turistici, tradizionali e culturali. 
 
La versione stampata della rivista può trovarsi in vietnamita, spagnolo, inglese, cinese e laotiano, mentre nelle piattaforme digitali offre informazioni in 10 lingue, col fermo proposito di riflettere la vita, la bellezza e le credenze religiose attraverso testi, fotografie e design eccezionali. 
 
Nel 2020 si compiono 60 anni dallo stabilimento delle relazioni diplomatiche tra Cuba e Vietnam, e tale avvenimento ha suscitato non solo l'onore che Vietnam fosse l'invitato speciale nella festa delle lettere nell'isola, bensì ha proporzionato scambi con dirigenti di differenti sfere, colloqui, regali culturali ed esposizioni. 
 
 
Ig/lbl