Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Recuperate otto persone a Cuba del COVID-19

L’Avana, 31 mar (Prensa Latina) Il Ministero di Salute Pubblica di Cuba ha informato oggi che otto nuovi pazienti colpiti dal virus SARS-CoV-2, causante del COVID-19, sono stati diagnosticati nell'isola caraibica. 

 
Francisco Duran, direttore di epidemiologia del Ministero di Salute Pubblica nel Centro di Stampa Internazionale di questa capitale che le dimissioni date alle persone già guarite si eseguono con la maggiore responsabilità. 
 
Inoltre, ha comunicato che ora sono 186 i casi confermati del COVID-19 in Cuba, dopo che 16 cittadini sono risultati positivi, di loro, 14 sono nazionali. 
 
Duran ha precisato che nella nazione caraibica ci sono tre pazienti critici, quattro gravi ed altri due morti, cubani, per un totale di sei nella fase pre-epidemica. 
 
Lo specialista ha risaltato che per scoprire i contagi per il SARS-CoV-2 si sono scoperti 315 casi, coi quali il paese accumula 2322 campioni realizzati. 
 
Inoltre, ha reiterato che dal passato 24 marzo, tutte le persone che approdano al paese sono entrate per 14 giorni in centri di vigilanza creati  per questo fine. 
 
Se in questo tempo presentano sintomi respiratori, allora sono ricoverati negli ospedali e nei centri di isolamento, designati per questi casi. 
 
Duran ha sottolineato che dei 186 pazienti diagnosticati con la malattia, 165 presentano evoluzione clinica stabile. 
 
Lo specialista ha informato che il paese conta già con 100 mila test rapidi di prove che permettono di avere i risultati in 30 minuti, quelli che si applicheranno alle persone in processo di isolamento per qualche rischio epidemiologico ed a tutti quelli che arrivino al paese provenienti dall'estero. 
 
A questi si sommano più di 40 mila diagnosi molecolari, fatto che facilita estendere il gruppo di popolazione sottomesso agli esami pertinenti per questa situazione. 
 
Ig/joe