Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Lodano in Italia gli aiuti medici di Cuba come esempio di solidarietà

Roma, 9 apr (Prensa Latina) La sindaca della città italiana di Crema, Stefania Bonaldi, ha detto che Cuba ha dato un esempio di solidarietà al mondo, inviando collaboratori della salute per aiutare a combattere il COVID-19 in Lombardia. 

 
In un incontro coi 52 membri della brigata medica che lavorano in un ospedale di campagna costruito per affrontare la situazione di emergenza, Bonaldi li ha salutati ed ha consegnato ad ognuno di loro un uovo di cioccolato, regalo tradizionale durante la Settimana Santa. 
 
A nome della città, il sindaco ha reiterato la gratitudine ai 36 medici, ai 15 laureati in infermeria ed ad uno specialista in logistica che, ha detto, hanno lasciato per un lungo periodo il loro paese, per accorrere in aiuto di questa città ubicata in Lombardia, la regione più colpita dalla diffusione del nuovo coronavirus. 
 
Da parte sua, il dottore Carlos Perez, capo della brigata, ha riconosciuto l'appoggio ricevuto del comune, la Protezione Civile e da tutti quelli che contribuiscono alle migliori condizioni di vita e di lavoro dei suoi membri, mentre ha sottolineato la vocazione umanista e solidale dei medici cubani. 
 
Nello stesso senso si è pronunciato il console generale di Cuba a Milano, Llanio Gonzalez che ha ratificato l’impegno dell'isola e dei suoi professionisti della salute di rimanere a Crema il tempo che sia necessario. 
 
Hanno accompagnato alla sindaca, il vice sindaco, Michele Gennuso, i segretari di Cultura, Turismo ed Uguaglianza di Genere, Emanuela Nichetti; Commercio ed Ambiente, Matteo Gramignoli; e Bilancio, Tributi e Pianificazione Territoriale, Cinzia Fontana. 
 
Hanno anche assistito all'incontro, rappresentanti della Libera Associazione Artigiani, che partecipa col governo municipale al finanziamento della gestione dell'emergenza. 
 
Ig/fgg