Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Ordinano al governo della Colombia di garantire la vita degli ex guerriglieri

Bogotà, 30 lug (Prensa Latina) La Giurisdizione Speciale per la Pace (JEP) della Colombia ha dato gli ordini al governo di Ivan Duque di adottare azioni per garantire la vita e la sicurezza dei membri del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC). 

 
Davanti all'inarrestabile onda di assassinati di membri di questo movimento politico, nato dai dialoghi della pace, la JEP ha dato gli ordini al Governo di Ivan Duque di proteggere gli ex guerriglieri, che oggi sono minacciati, e rendere conto a questa giustizia. 
 
La Sezione di Assenza di Riconoscimento della JEP ha imposto misure cautelari collettive agli ex combattenti delle ex Forze Armate Rivoluzionarie di Colombia-Esercito del Popolo (FARC-EP) che sono sotto questa giurisdizione. 
 
La misura si è presa dopo constatare la grave situazione persistente di violazione dei loro diritti fondamentali (più di 200 ex combattenti sono stati assassinati), fenomeno sufficientemente documentato dalla Missione di Verifica delle Nazioni Unite e l'Istituto Kroc. 
 
In questo senso, la JEP ha ordinato all'Alto Delegato per la Pace, Miguel Ceballos, al Consigliere Presidenziale per la Stabilizzazione ed il Consolidamento, ed all'Unità Nazionale di Protezione di portare a termine le azioni avviate a garantire la sicurezza e la vita di quelli reincorporati alla società civile. 
 
Queste misure si prendono dopo che la JEP ha valutato in due udienze la grave condizione di sicurezza e le ragioni che hanno portato ad effettuare, nei casi più gravi, i trasferimenti delle famiglie degli ex guerriglieri. 
 
Ceballos, d’accordo con la determinazione, deve realizzare le gestioni necessarie per l'effettivo funzionamento del Programma di Protezione Integrale per i membri del partito FARC, e per questo deve convocare l'Istanza di Alto Livello del Sistema Integrale di Sicurezza per l'Esercizio della Politica. 
 
La JEP ha inoltre dato all'Alto Delegato per la Pace un termine per applicare le Linee guida ed il Piano di Azione della Politica Pubblica e Criminale in materia di smantellamento delle organizzazioni criminali che attentano contro la vita degli ex combattenti. 
 
Ig/otf