Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Rendono tributo in Italia all'artista e rivoluzionaria Tina Modotti

Roma, 17 ago (Prensa Latina) Italiani e cubani hanno reso omaggio all'artista e rivoluzionaria Tina Modotti, a chi è stata dedicata, da oggi, una delle sale di riunioni dell'ambasciata di Cuba in Italia. 

 
L'ambasciatore, Josè Carlos Rodriguez, ha diretto la breve ma emotiva cerimonia realizzata nella sede della missione diplomatica, nella cornice della commemorazione del 124º anniversario della nascita della famosa lottatrice comunista, nata il 16 agosto 1896 nella città settentrionale di Udine. 
 
Nell’incontro hanno partecipato, inoltre, altri membri della rappresentazione della nazione caraibica, tra loro il ministro consigliere, Jorge Luis Alfonzo, e la funzionaria addetta ai Temi di Stampa e Cultura, Lisset Argüelles, che ha fatto la presentazione. 
 
Hanno anche assistito lo scrittore Roberto Fraschetti, ed Erminia Gianfelice, integrante della Fondazione Antonio Gramsci e del Comitato Tina Modotti, famosa lottatrice comunista, che durante il suo soggiorno in Messico ha mantenuto un'intensa relazione amorosa col leader rivoluzionario cubano Julio Antonio Mella. 
 
Entrambi camminavano per una strada centrica di Città del Messico il 10 gennaio 1929, quando Mella è stato assassinato da sicari al servizio della tirannia diretta dall’allora il presidente dell'isola, Gerardo Machado. 
 
Sono intervenuti nell'atto Fraschetti, autore di quattro romanzi ispirati in differenti tappe della storia di Cuba, che lavora attualmente nella preparazione di un'altra dedicata a Mella, Gianfelice e l'ambasciatore, che hanno esaltato la figura di Modotti e la sua unione col rivoluzionario cubano. 
 
Rodriguez ha segnalato che è stata una relazione fondata non solo sull'amore, bensì anche nella lotta rivoluzionaria, in cui erano molto impegnati ed ha sottolineato che sono stati due giovani che hanno dato tutto per i loro ideali. 
 
In questo senso, ha fatto riferimento alla pubblicazione, ieri, nel sito web dell'ambasciata, della Lettera a Tina Modotti, testo scritto per l'investigatrice tedesca Christiane Barckhausen-Canale in forma di epistola immaginaria, in cui si fa riferimento al vincolo con Mella. 
 
Ig/fgg