Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Cuba denuncia la violazione dei diritti umani a causa del bloqueo statunitense

L'Avana, 22 ott (Prensa Latina) Il bloqueo degli Stati Uniti contro Cuba viola i diritti umani ed il diritto internazionale, ha denunciato oggi il ministro degli Esteri, Bruno Rodriguez.


Durante una conferenza stampa per denunciare l'impatto di questa politica ostile sull'isola e nel mondo durante l'anno scorso, il ministro degli Esteri ha affermato che Washington viola le regole del commercio e della navigazione e non ha nessuna giustificazione morale.

Rodriguez ha detto che il governo degli Stati Uniti ha aumentato la sua crudeltà per causare ulteriori sofferenze ai cubani. Il bloqueo colpisce, ha sottolineato, il processo di aggiornamento del modello socio-economico nella maggiore delle Antille.

Non trascorre settimana senza che Washington emani nuove misure aggiuntive contro Cuba e la sua popolazione, ha aggiunto.

Il bloqueo è applicato extra territorialmente contro la sovranità di paesi terzi, società e cittadini di altri paesi, ha sottolineato.

A questo proposito, ha previsto che la comunità internazionale esprimerà ancora una volta il suo schiacciante rifiuto di questa politica, quando Cuba presenterà il rapporto sui danni che accompagnerà una proposta di risoluzione all'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel maggio 2021, per togliere questo genocidio.

In quel caso, gli Stati Uniti saranno stati isolati nuovamente e dimostreranno il loro disprezzo per le relazioni civili tra le nazioni ed il multilateralismo.

Durante la presentazione del rapporto, Bruno Rodriguez ha riferito che durante l'ultimo anno Cuba ha subito perdite per oltre cinque miliardi di dollari a causa degli effetti del bloqueo, intensificati nei tempi della pandemia della COVID-19.

Ig/ool