Articles

Ex guerriglieri arriveranno nella capitale colombiana chiedendo la pace

Bogotà, 29 ott (Prensa Latina) Più di duemila ex guerriglieri delle ex Forze Armate Rivoluzionarie di Colombia-Esercito del Popolo (FARC-EP) arriveranno questa domenica in questa capitale per chiedere la fine delle violenze, come pubblicato oggi sui social network .


"Stanno sparando alla pace", dice lo slogan sul profilo Twitter del senatore Carlos Lozada nell'appello per partecipare a questo pellegrinaggio per la vita e sulla richiesta al governo di rispettare gli accordi di pace.

La manifestazione è iniziata il 21 ottobre a Mesetas, dipartimento di Meta, a 250 chilometri a sud di Bogotà, per esigere al governo del presidente Ivan Duque che ponga fine agli omicidi di leader sociali, ex guerriglieri, indigeni, contadini e membri di altri settori vittime della crescente violenza registrata nel paese.

In detta regione colombiana, l'ex guerrigliero Juan de Jesus Monroy, leader della re-inserzione a Meta, e la sua guardia del corpo, Luis Alexander Largo, sono stati assassinati due settimane fa.

Dopo il fatto, il partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC) ha denunciato gli oltre 230 omicidi di ex combattenti reincorporati alla vita civile ed ha esortato tutta la società affinché sostenga l'attuazione dell'Accordo ed ad accompagnare i firmatari in questa lotta.

Diverse organizzazioni sociali e difensori dei diritti umani accompagnano questo pellegrinaggio per la vita e la pace, promosso dai firmatari dell'Accordo con il governo colombiano nell'aprile del 2016 a L'Avana.

Ig/dla