Articles

Il presidente del Venezuela ricorda la nascita di Martin Luther King

Caracas, 15 gen (Prensa Latina) Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha ricordato oggi il 92° anniversario della nascita del leader statunitense Martin Luther King.

Nel suo account sul social network Twitter, il presidente ha scritto: "noi popoli liberi salviamo i suoi vessilli di uguaglianza e giustizia. Oggi, quando l'élite suprematista statunitense cerca di imporre la violenza e il razzismo come metodo di dominio, siamo decisi nel dire: basta!".

Luther King, nato il 15 gennaio 1929 ad Atlanta, negli Stati Uniti, ha combattuto per i diritti degli afroamericani, ha ottenuto i progressi più significativi dal 1955, quando guidò un massiccio boicottaggio, per più di un anno, contro la segregazione razziale dopo che una sarta afro-discendente è stata arrestata per essersi seduta nell'autobus nella sezione riservata ai bianchi.

Il combattente per i diritti civili ha guidato una marcia a Washington D.C., con la partecipazione di oltre 200mila persone, per chiedere l'approvazione delle leggi sui diritti civili davanti al Campidoglio.

È lì che ha pronunciato il suo indimenticabile e storico discorso "I have a dream", dove ha sostenuto la pace e l'uguaglianza tra gli esseri umani.

Nel 1964, ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace per la sua lotta contro le politiche segregazioniste e razziste e per le violazioni dei diritti civili della popolazione afroamericana.

In aprile del 1968 è stato assassinato da un suprematista bianco a Memphis. 

La sua eredità vive oggi nel suo paese natale e in tutto il mondo, ed è riconosciuto come uno dei più importanti combattenti per i diritti degli afro-discendenti.

 

Ig/ycv