Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Inicio

Denunciati carabinieri cileni per aver spruzzato gas contro dei bambini

Santiago del Cile, 23 mar (Prensa Latina) L'ufficio del difensore civico dei bambini ha presentato oggi una denuncia contro i carabinieri cileni, dopo che i membri di quel corpo hanno spruzzato spray al peperoncino su un bambino di sei mesi e su una bambina di 10 anni.

 

L'incidente è avvenuto sabato scorso in una fiera nel comune della capitale di Puente Alto, dove durante un'operazione gli agenti di polizia hanno lanciato spray al peperoncino da un'auto di pattuglia contro le persone che facevano la spesa nel luogo.

 

Questo fatto ha suscitato grande indignazione dopo essere stato ampiamente diffuso dai social network, anche se le forze dell'ordine hanno riferito che i carabinieri sono stati "aggrediti" dai passanti quando hanno cercato di arrestare un criminale.

 

A questo proposito, il Difensore civico per i bambini, Patricia Muñoz, ha riferito di aver contattato la madre dei bambini colpiti e di aver inviato tutte le informazioni all'Istituto nazionale dei diritti umani in modo che, con i suoi poteri legali, possa citare in giudizio il personale di polizia per il crimine.

 

Ha anche detto di sperare che al più presto siano chiarite le responsabilità penali degli uomini in divisa che, ha detto, hanno agito "assolutamente al di fuori dei requisiti imposti dagli standard internazionali sui diritti umani e dagli stessi protocolli di polizia".

 

Come riportato martedì, l'ufficio del procuratore regionale della zona metropolitana sud ha già aperto un'indagine sull'incidente ed i carabinieri hanno annunciato l'inizio di un'indagine interna per incontrare i responsabili.

 

 

Ig/rc