Articles

Denunciano il governo brasiliano per celebrare il golpe di stato militare del 1964

Brasilia, 31 mar (Prensa Latina) La deputata brasiliana Natália Bonavides ha denunciato il governo di Jair Bolsonaro dinanzi alla Commissione Interamericana e alla Corte dei Diritti Umani per aver utilizzato gli enti pubblici oggi per celebrare la dittatura e promuovere il golpe di stato militare del 1964.

 

Ho appena notificato un'accusa del genere "perché il governo Bolsonaro, ancora una volta, ha usato la macchina pubblica per celebrare un golpe di stato che ha dato inizio a una dittatura omicida (1964-1985)", ha detto Bonavides, citato dal sito ufficiale del Partito dei Lavoratori alla Camera dei Deputati.

 

Ha definito inaccettabile che l'amministrazione promuova un'altra commemorazione del regime che ha torturato e ucciso centinaia di persone.

 

Il nuovo ministro della Difesa, il generale Walter Braga Netto, ha difeso questo mercoledì la commemorazione del 57° anniversario del rovesciamento dell'ex presidente João Goulart da parte dei militari.

 

Braga Neto recensisce nella pubblicazione dell'Ordine del Giorno alludendo al 31 marzo 1964 che gli eventi di quella data possono essere compresi solo dal contesto dell'epoca.

 

Cita la Guerra Fredda e il sostegno di vari settori della società come giustificazione per il golpe di stato, che, secondo lui, ha cercato di "pacificare il paese" per garantire le attuali libertà democratiche.

 

Dato questo fatto, Bonavides ha avvertito che "è il terzo anno consecutivo che il governo promuove un vero revisionismo storico, mentendo e nascondendo i crimini commessi dalla dittatura".

 

Il Partito Causa Operaia ha convocato i brasiliani a scendere in piazza per contrastare i tentativi di commemorare la rivolta militare.

 

Il PCO avverte che quando le forze armate commemorano il 31 marzo "è come se parlassero del fatto che in qualsiasi momento possono ripetere l'impresa".

 

Ig/ocs