Articles

Il presidente cubano annuncia nuove misure contro la COVID-19

L'Avana, 6 apr (Prensa Latina) Il presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha annunciato oggi misure di chiusura più drastiche per far fronte all'elevata incidenza della COVID-19 nel Paese e ha insistito su un'azione responsabile da parte della popolazione.

 

Attraverso il suo account di Twitter, il presidente ha assicurato che la bassa percezione del rischio è il pericolo maggiore.

 

"Inizio di aprile allarmante, con una media giornaliera di oltre mille casi, la maggioranza a L'Avana. Nelle prossime ore ci saranno misure di chiusura più drastiche, come prima del primo focolaio della COVID-19 ", ha scritto.

 

Inoltre, il capo dello Stato ha sollecitato un'azione collettiva più responsabile "per il bene delle nostre famiglie e del Paese: allontanamento, igiene e mascherine".

 

Díaz-Canel ha sottolineato che più di 90.000 volontari stanno già ricevendo la seconda dose dei candidati vaccinali di produzione nazionale Soberana02 e Abdala.

 

Allo stesso tempo, continua uno studio di intervento controllato con migliaia di altri cubani. "Uno sforzo straordinario che merita una risposta popolare più responsabile", ha sottolineato.

 

Ha anche avvertito che "ci vorranno mesi prima che Cuba sia completamente immunizzata". "Non basta vaccinarsi", e ha ribadito ancora una volta il suo appello alla responsabilità.

 

Ig/idm