Articles

Biden sopprime i finanziamenti per il muro di confine con Messico

Washington, 9 apr. (Prensa Latina) La proposta di bilancio del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, per l'anno fiscale 2022 sopprime il finanziamento del muro di confine con Messico iniziato durante l'amministrazione di Donald Trump, hanno commentato oggi i media.

 

Ciò include anche i fondi inutilizzati precedentemente assegnati al progetto, secondo il quotidiano The Hill.

 

Le sezioni sull'immigrazione e sull'applicazione delle frontiere riflettono l'attenzione dell'amministrazione sulla lotta alle cause profonde della migrazione, piuttosto che scoraggiare l'immigrazione come ha fatto il Dipartimento per la Sicurezza Interna (DHS) durante la precedente amministrazione, ha affermato il quotidiano.

 

Sebbene Biden abbia richiesto 1,2 miliardi di dollari per la sicurezza e le infrastrutture delle frontiere, ha esplicitamente rifiutato i finanziamenti per il muro di confine, la politica di immigrazione del suo predecessore, ha aggiunto.

 

Nel suo primo giorno in carica, Biden ha firmato un ordine per fermare la costruzione del muro di confine e a febbraio ha formalmente annullato l'ordine di emergenza che Trump ha usato per giustificare il contributo del muro di confine e dirottare denaro da altre priorità per finanziarlo.

 

Al di là del finanziamento della recinzione, dice il quotidiano, la richiesta di budget considera molte delle proposte di Biden sull'immigrazione, a partire dal finanziamento dell'Ufficio di Reinsediamento dei Rifugiati (ORR), un'agenzia del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani.

 

Nella richiesta, il presidente chiede 4,3 miliardi di dollari per l'ORR e si pone l'obiettivo di reinsediare 125.000 rifugiati negli Stati Uniti nel 2022.

 

Ig/lb