Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Cuba riporta 1.060 casi della COVID-19 e sei decessi

L'Avana, 19 apr (Prensa Latina) In uno scenario epidemiologico complesso da quattro mesi, Cuba oggi ha riportato 1.060 nuovi casi della COVID-19.

Da diverse settimane le statistiche riportavano tra i 700 e gli 800 pazienti al giorno confermati con la COVID-19, e negli ultimi giorni le diagnosi continuano a superare il migliaio.

Il direttore nazionale di Epidemiologia, Francisco Durán, in una conferenza stampa ha annunciato che nelle ultime ore sei persone sono morte a causa della malattia, portando il bilancio delle vittime a 531, con un totale di 106 solo ad aprile.

Sebbene il tasso di mortalità nel paese sia dello 0,56%, inferiore a quello che accade nel mondo e in America Latina rispettivamente con il 2,14 e il 2,42%, si sta lavorando per migliorare questo indicatore, ha detto il funzionario.

24.853 pazienti sono ricoverati per sorveglianza clinica epidemiologica, 3.463 sospetti, 16.479 sotto sorveglianza e 4.911 attivi confermati.
Sono stati analizzati 21.568 test di PCR, che ammontano a 3.385.469 test effettuati dall'arrivo della malattia nel marzo 2020, ha sottolineato.

Lo specialista ha spiegato che dei 1.060 positivi, 1.052 sono autoctoni e otto importati, 1.118 sono contatti di casi confermati e in 34 di questi l'origine dei contagi non è ancora stata specificata.

Come sta succedendo da diverse settimane, L'Avana ha confermato il maggior numero di diagnosi positive con 568, al centro del paese la provincia con un alto numero di segnalazioni è Sancti Spíritus con 41, mentre a est, Santiago de Cuba ha segnalato 82 nuovi contagi .

Descrivendo i pazienti per gruppo di età, nelle ultime ore sono stati rilevati con il virus 166 giovani di età inferiore ai 20 anni, 155 dei quali in età pediatrica, sette dei quali neonati, per un totale di 703 attivi, mentre uno di età inferiore a un anno è in gravi condizioni.

Durán ha anche annunciato che il giorno precedente sono stati dimessi 1.038 pazienti, e in terapia intensiva ci sono 62 malati, 30 critici e 32 gravi.

Ig/alb