Articles

Armi occidentali trovate nel nascondiglio dei terroristi in Siria

Damasco, 3 mag (Prensa Latina) Un deposito di armi e munizioni è stato scoperto oggi dalle forze di sicurezza siriane nel nord della provincia di Homs, a circa 200 chilometri a nord di questa capitale.

 

L'attrezzatura militare è stata sequestrata durante le operazioni di perquisizione nelle aree liberate dal terrorismo e grazie alle informazioni fornite dalla gente del luogo, ha detto un agente della sicurezza al canale di informazione nazionale Ikhbariya TV.

 

Ha spiegato che sono stati trovati nel quartier generale abbandonato dai terroristi 188 fucili automatici, 7 mitragliatrici medie, 114 scatole di proiettili calibro 12,5 mm e altre 18 di proiettili da 14,5 mm, 148 proiettili B-9, 101 proiettili di mortaio, 60 propulsori RPG e quattro scatole di fusibili di mortaio.

 

Alcune delle munizioni sequestrate sono di origine occidentale, ha detto il militare, sottolineando la collaborazione della gente del luogo per individuare il sito del deposito.

 

Enormi quantità di armi e munizioni sono state scoperte negli ultimi anni in aree che erano sotto il controllo degli estremisti, a dimostrazione dell'ampiezza del sostegno che ricevono dagli Stati Uniti, da Israele e dai loro alleati in Europa e nella regione per rovesciare il governo legittimo siriano.

 

Ig/fm