Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Siria recupera 40.000 pezzi antichi saccheggiati durante la guerra

Damasco, 31 mag (Prensa Latina) Più di 40.000 oggetti antichi trafugati durante diversi momenti della guerra sono stati restituiti ai musei in Siria, ha rivelato oggi a Prensa Latina, Nazir Awad, direttore delle antichità e dei musei del paese.

 

Ha chiarito che questi pezzi sono stati salvati grazie all'esercito siriano coinvolto nel compito e nella battaglia per il recupero del patrimonio nazionale.

Diversi tentativi di contrabbandare oggetti antichi sono stati sventati dai militari, con conseguente restituzione di migliaia di oggetti antichi preziosi, ha osservato.

Secondo Awad, la fase di salvataggio delle antichità è iniziata nel 2016 con l'avanzata dell'esercito siriano e la sua liberazione di vaste aree dal terrorismo, che ha contribuito anche alla riapertura di alcuni musei come quelli di Aleppo e Damasco.

Ciò che è stato recuperato varia da una piccola moneta a una bara o un fregio di una colonna, e questa cifra continua ad aumentare, poiché vengono restituiti pezzi ogni giorno, ha osservato.

Ha riconosciuto che il compito di recupero è complicato, lungo e necessita di diplomazia e leggi, e soprattutto, credibilità e cooperazione da parte dei paesi in cui questi pezzi sono stati localizzati.

Con più di settemila anni di storia prima della nostra era e delle civiltà successive, questa nazione è stata fino al 2011, data dello scoppio della guerra, la destinazione di centinaia dei più noti archeologi ed esperti del mondo.

 

Ig/fm