Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

I deputati cubani respingono la risoluzione del Parlamento Europeo

I deputati cubani respingono la risoluzione del Parlamento EuropeoL'Avana, 10 giu (Prensa Latina) La Commissione delle Relazioni Internazionali dell'Assemblea Nazionale del Potere Popolare di Cuba ha respinto oggi una risoluzione approvata dal Parlamento Europeo sul paese caraibico, che considera “spuria e con ingerenza”.

In un comunicato pubblicato sul sito del parlamento cubano, i deputati sottolineano che l'adozione di questa decisione riduce la credibilità dell'istituzione del cosiddetto vecchio continente e riflette la doppia morale nelle sue azioni nei confronti della nazione caraibica.

Non c'è nessuna intenzione di cooperare o dialogare, sottolinea il testo e aggiunge che questo modo di comportarsi è irrispettoso, poiché Cuba è uno Stato libero, indipendente e sovrano.

I parlamentari cubani hanno condannato fermamente la “mostruosità promossa dai rappresentanti più estremisti dei gruppi politici spagnoli Partido Popular e Vox”, e hanno sottolineato che il Parlamento Europeo è stato tenuto in ostaggio da un piccolo gruppo che ha legami con organizzazioni con sede a Miami, finanziate dagli Stati Uniti.

Invece, "di fronte alla retorica violenta, volgare e neofascista di questo gruppo minoritario di eurodeputati, si sono alzate voci dignitose che hanno esposto la verità su Cuba e hanno descritto questa azione come ipocrita", afferma il comunicato.

Il testo allude alle dichiarazioni di diversi eurodeputati sul bloqueo statunitense, valutato come la violazione più flagrante dei diritti umani del popolo cubano.

Allo stesso modo, quei rappresentanti erano favorevoli allo sviluppo di una relazione rispettosa e costruttiva tra la nazione caraibica e l'Unione Europea (UE).

"Una risoluzione come questa, colpita da due pesi e due misure, non ci toglie il sonno", afferma il documento, aggiungendo che i legislatori dell'isola delle Antille, insieme ai cittadini, rafforzeranno ulteriormente la struttura normativa del paese in modo da privilegiare il pieno godimento di tutti i diritti per tutte le persone.

"Le campagne promosse dai nemici e dai loro lacchè falliscono davanti alla volontà del nostro popolo di continuare ad avanzare insieme nella costruzione di una società sempre più giusta e democratica", sostiene il materiale e afferma che la ragione è e sarà il suo scudo.

Giovedì scorso, il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione in cui assicura che Cuba "non ha registrato progressi concreti in relazione ai principi e agli obiettivi generali perseguiti dall'Accordo sul dialogo politico e la cooperazione con l'UE".

Il dibattito sul tema si è svolto martedì scorso e in questo l'alto rappresentante dell'UE per gli affari esteri, Josep Borrell, ha difeso l'accordo e ha criticato l'intensificarsi del bloqueo degli Stati Uniti durante l'amministrazione di Donald Trump (2017-2021).

Ig/kmg