Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

I giovani artisti cubani cercano alternative sceniche di fronte alla pandemia

Matanzas, Cuba, 10 set (Prensa Latina) La ricerca di spazi interattivi o digitali che permettano di offrire arte alle persone secondo l'evoluzione della COVID-19, motiva oggi i giovani artisti della provincia cubana occidentale di Matanzas.

Il ballerino, coreografo e attore Yadiel Durán, presidente del ramo di Matanzas dell'Associazione Hermanos Saiz (AHS), ha sottolineato che l'energia e il desiderio degli associati hanno spinto le iniziative per trovare nuovi spazi.

"Vorremmo comunicare direttamente con la popolazione e questo risponde anche, dobbiamo riconoscerlo, alla volontà politica e amministrativa delle autorità del territorio, che permettono di esprimerci liberamente", ha detto Durán.

L'AHS è un'organizzazione con scopi culturali e artistici fondata il 18 ottobre 1985, che riunisce i più importanti scrittori, artisti, intellettuali e giovani promotori fino a 35 anni di età, provenienti da tutta Cuba.

Secondo le sue basi costitutive, l’associazione è impegnata nel lavoro dei suoi membri e legata alla vita del popolo cubano.

Durán ha ricordato che a Matanzas l'AHS è composta da circa un centinaio di partner nelle manifestazioni di musica e arti dello spettacolo, le più frequentate, oltre a letteratura, arti visive, critica, ricerca e promozione.

"Matanzas è storicamente diventato un luogo di creazione, dove convergono quelli nati qui e quelli di altre province, che si trasferiscono per vivere e lavorare in questo bellissimo spazio all'interno della geografia cubana", ha concluso.

Ig/wap