Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Il presidente di Cuba si dispiace per la morte di un famoso intellettuale

L'Avana, 27 ott (Prensa Latina) Il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha espresso oggi le sue condoglianze per la morte del noto politologo, insegnante e ricercatore Juan Valdés, riconosciuto per i suoi contributi nel campo del pensiero culturale.

 

“Deploriamo profondamente la morte dell'eminente intellettuale cubano Juan Valdés Paz, Premio Nazionale per le Scienze Sociali e Umanistiche per il lavoro della vita. A parenti e amici giungano le più sentite condoglianze”, ha pubblicato il presidente sul suo account Twitter.

 

All'età di 83 anni, Valdés divenne uno dei pensatori più importanti della Cuba contemporanea, la cui impronta sopravviverà all'Università de L’Avana e all'Istituto Superiore di Relazioni Internazionali Raúl Roa García, un centro altamente rigoroso dove ha insegnato.

 

Si è distinta la sua ricerca su temi come la sociologia rurale, le relazioni internazionali, l'America Latina e diversi aspetti della Rivoluzione cubana, che ha riflesso in numerosi articoli, riviste e raccolte in Messico, Costa Rica, Portorico, Argentina, Brasile, Perù, gli Stati Uniti e Spagna.

 

È stato ricercatore presso il Centro Studi su America e l'Istituto di Storia di Cuba. Andato in pensione nel 2000, ha continuato questo lavoro in altre istituzioni cubane e latinoamericane.

 

Ig/chm