Agenzia di stampa latinoamericana Prensa Latina - Cuba

Istituzioni cubane esaltano l'eredità del compianto artista Osmel Francis


L'Avana, 5 gen (Prensa Latina) Le istituzioni culturali di Cuba hanno pianto oggi la morte dell'artista Osmel Francis e ne hanno evidenziato l'eredità come direttore del gruppo “Cubanos en la Red” ed in difesa dell'ambiente.

Con profondo rammarico abbiamo saputo della morte di un caro amico: "Il nonno del Rap", il difensore della "Pachamama", che si occupava di sistematizzare i problemi legati alla dimensione ambientale, scriveva il Centro Nazionale per la Musica Popolare su social networks.

In una dichiarazione, l'istituzione ha evidenziato l'attivismo e la pedagogia di Francis, la sua leadership in numerose attività, la sua conoscenza basata sulla gestione e la protezione degli ecosistemi; nonché nell'applicazione di politiche che favoriscano l'attuale rapporto dell'umanità con il pianeta.

L’Agenzia Cubana del Rap ha anche pianto la perdita di qualcuno che considerava un amico ed era un rapper, attivista e un essere umano speciale, combattente e lavoratore instancabile, con la cui morte "la cultura cubana perde uno dei suoi più fedeli esponenti".

Tra i progetti culturali a cui ha partecipato ci sono il disco Casiguaguas (nome con cui gli aborigeni chiamavano il fiume Almendares) in collaborazione con CITMA e il Ministero del Turismo e la mostra collettiva dal titolo "Guayaberas de un cubano ecologista".

Allo stesso modo, ha collaborato con istituzioni e artisti come Zaida del Río, Maykel Herrera, Jorge Perugorría, Nelson Domínguez, Proyecto Huellas, Centro de Intercambio e Referencia-Iniciativa Comunitaria, nonché la Fundación Núñez Jiménez.

 
Ig/yrv